Kosovo Chamber of
Commerce

italianoenglish











 

RSS Feed


Informazioni generali



SETTORE COSTRUZIONI STRADALI - MISSIONE IMPRENDITORIALE IN KOSOVO

Nell'ambito del progetto “Desk Kosovo in Friuli Venezia Giulia" è in corso di realizzazione una attività dedicata al settore delle costruzioni stradali con l'obiettivo di favorire la cooperazione tra aziende di costruzioni stradali del Friuli Venezia Giulia e del Kosovo per la partecipazione congiunta ai tender per la costruzione delle nuove strade/autostrade kosovare.

Dal 15 al 17 Dicembre 2009 si propone una missione imprenditoriale in Kosovo, per consentire alle imprese del settore costruzioni stradali di effettuare incontri bilaterali personalizzati con potenziali partner kosovari.

Dalla pagina 'AGENDA' del sito sono scaricabili i moduli di adesione e tutti i materiali informativi presentati il 5 Novembre a Udine al workshop 'Opportunità per il settore costruzioni stradali in Kosovo'


09/11/2009

Aperta una parte dell’autostrada Albania - Kosovo


La scorsa settimana è stato inaugurato l'ultimo tratto dell' autostrada che dal confine di Morine in Kosovo, attraverso le montagne settentrionali dell’Albania, conduce in 171 km fino al porto di Durazzo, con una riduzione dei tempi di percorrenza da 6 a 2 ore.

L’apertura del tratto autostradale rappresenta un link strategico per i traffici commerciali tra le due regioni confinanti ed è parte del corridoio che collegherà il porto albanese di Durazzo con l’interno dei Balcani e con le principali autostrade pan europee.

Per la costruzione degli ultimi 61 km sono stati spesi 600 milioni di Euro, portando così il costo complessivo dell'intera autostrada a 1,1 miliardi di Euro.

Fonte: Financial Times / ECIKS
 

 


30/06/2009
KOSOVO nuovo membro di FMI e BANCA MONDIALE

Il Fondo Monetario Internazionale ha annunciato il 9 Maggio a Washington che la Repubblica del Kosovo sara' il 186/mo stato membro dell'istituzione finanziaria, dopo che la maggioranza dei Paesi aderenti ha votato a favore. La procedura, affinché l'adesione diventi ufficiale e operativa, prevede ancora un assenso formale delle autorità di Pristina, con il loro impegno ad accettare le regole e lo statuto del Fondo monetario. All'adesione al FMI ha fatto seguito il 3 giugno quella alla Banca Mondiale, che ha gia' un suo ufficio di rappresentanza a Pristina.

04/06/2009

Beqaj: Lo sviluppo ed il rafforzamento delle relazioni con l'Italia è un interesse prioritario per la Camera

PRISTINA, 20 OTTOBRE 2008 - L'Ambasciatore d'Italia in Kosovo Michael Giffoni ha visitato oggi la Camera di Commercio del Kosovo. Il Segretario della Camera di Commercio, Besim Beqaj, ha ringraziato l'Ambasciatore per la visita, e sottolineato come la Camera di Commercio intenda rafforzare i rapporti di collaborazione con l'Italia, finalizzati ad uno sviluppo stabile e duraturo dell'economia kosovara.
"Le collaborazioni economiche ed istituzionali tra le due realtà sono il naturale proseguo della vicinanza geografica dei due paesi" ha affermato Beqaj, sottolineando come "La visita dell'Ambasciatore è per noi un segnale molto importante: la presenza e la costante collaborazione con persone esperte e competenti ci permettono infatti di pensare ad uno sviluppo solido dell'economia e delle relazioni economiche tra i due paesi.
Gli scambi commerciali tra Italia e Kosovo nel 2007 danno già segnali positivi ed evidenziano come siano stati importati in Kosovo prodotti e servizi per un totale di 65 milioni di Euro, mentre siano stati esportati prodotti per un totale di 20 milioni. I settori principali rimangono quelli della lavorazione del legno e dell'agricoltura, ma auspichiamo di poter presto allargare il ventaglio di settori. Gli investimenti nel paese potranno poi essere rafforzati anche grazie alla serie di privatizzazioni che il Governo kosovaro intende attuare nei prossimi mesi."
L'Ambasciatore Giffoni ricordando come l'Italia sia stato uno dei primi paesi a riconoscere la nuova Repubblica del Kosovo, ha auspicato che accanto ad una crescita economica il Kosovo possa raggiungere anche una stabilità politica, elemento fondamentale per un avvicinamento al sistema dell'Unione Europea.


24/10/2008

IPAK Vienna/ EICIKS promuove gli investimenti nel settore energetico e minerario

Vienna – Si è tenuta il giorno 27 maggio la conferenza sulle opportunità di investimento nel settore energetico e minerario del Kosovo organizzata dall’Ufficio di Vienna dell’Agenzia per la Promozione degli Investimenti.
Alla conferenza, durante la quale sono state sottolineate le opportunità del mercato kosovaro, hanno partecipato oltre 70 potenziali investitori e giornalisti provenienti sia da Austria che Germania.
“La lignite rappresenta per l’intera regione Balcanica la chiave per la stabilità energetica” ha affermato Günther Ofner, rappresentante della compagnia austriaca EVN che ha già investito nella regione.
Il Kosovo è al quinto posto mondiale per la presenza di riserve di lignite ed esperti come Roland Matous, esperto della Comunità Energetica, ritengono che in un prossimo futuro il Kosovo potrà acquisire un ruolo strategico nelle esportazioni di materiali energetici.


04/06/2008

Topic is 5 pages long:    1 2 3 4 5

 




"il progetto è finanziato con i fondi L.R. 19/00 da Sript (Servizio Relazioni Internazionali e Partenariato Territoriale)"